15 fantastici pavimenti antichi con un fascino senza pari

Laura Sordi Laura Sordi
archielle Mediterranean style kitchen
Loading admin actions …

Spesso, nella ristrutturazione di una vecchia casa, in particolare in prestigiosi palazzi risalenti al secolo scorso, ci si imbatte in pavimenti antichi ricercati che hanno un fascino tutto particolare, resti di un'epoca che oggi non esiste più. È come ritrovarsi sotto i piedi delle piccole opere d'arte, che aspettano solo di essere riportate al loro vecchio splendore. Prima di decidere, quindi di sostituire il vecchio pavimento con uno moderno, spesso si consiglia di contattare un esperto pavimentista che possa dare raccomandazioni e prezzi riguardo la loro operazione di recupero. I pavimenti antichi o d'epoca, infatti, sono di rara bellezza, e tutti particolari, ma dopo anni e anni di vita perdono il loro splendore e richiedono delle cure che permettano loro di recuperare il fascino perduto con l'andare del tempo. I pavimenti vecchi recuperati, da un lato fanno risparmiare e dall'altro ripristano nelle case il bello e anche il valore delle pavimentazioni italiane tradizionali. Oggi la tendenza, per i nuovi pavimenti, è quella di utilizzare il gres porcellanato con molteplici finiture ed effetti: effetto marmo, effetto cotto, effetto legno, effetto pietra etc. Nonostante ciò, per una questione economica e di recupero dello storico, fortunatamente esiste anche la tendenza a ripristinare i pavimenti già esistenti negli appartamenti, non di nuova costruzione, appena acquistati . Valorizzati con arredi dal gusto contemporaneo, con i pavimenti antichi gli interni assumeranno un fascino senza pari. Di seguito troverete una galleria fotografica di alcune fantastiche pavimentazioni antiche.

 




Il parquet antico a spina di pesce

Cominciamo la carrellata con un classico parquet in legno antico a spina di pesce. Il pavimento in legno, in generale, è in grado di donare una sensazione di calore e accoglienza, oltre che di pregio ed eleganza. I parquet antichi sono molto versatili, in quanto si adattano perfettamente ad abitazioni sia moderne che classiche, arricchendo grazie al proprio vissuto, qualsiasi tipo ti spazio.

Il parquet antico a cassettone

Il legno, opportunamente recuperato e restaurato, è in grado di far rivivere emozioni lontane. Osservate il carattere e la personalità di questo pavimento a cassettone semplice realizzato a mano.

Le cementine

Negli anni ‘30 i pavimenti di maggiore diffusione erano le cementine, dette anche pastine, ossia delle piastrelle realizzate con materiali semplici, poco costosi e facilmente reperibili: un miscuglio di cemento, sabbia finissima e ossido di ferro rosso, nero o naturale. Oltre alla classica forma quadrata, le cementine potevano avere anche forma esagonale, molto tipica in quegli anni.


Il pavimento in graniglia di marmo

Qualche decennio piu tardi, negli anni’60, vediamo diffondersi il pavimento in graniglia di marmo, caratterizzati da un misto di marmo e pietre dalle forme e i colori più diversi. I pavimenti in graniglia sono caratterizzati da una resistenza molto elevata, oltre che da una ampia durevolezza nel tempo. La graniglia di marmo, grazie alla sua particolare composizione, è in grado di costituire il materiale più idoneo per locali particolarmente soggetti a calpestio e usura. Infine, essi sono classificati come idrorepellenti a qualsiasi tipologia di liquido, oltre ad essere restii all'assorbimento di sporco e macchie comuni, come il vino, l'olio, il caffè. A livello estetico, le pavimentazioni in graniglia sono molto versatili, essendo disponibili in diverse tinte e colorazioni.


Il pavimento alla veneziana

Quando si parla di pavimento in graniglia ci si riferisce in generale al pavimento alla veneziana, volgarmente conosciuto come terrazzo o battuto. È questo infatti un composto di polveri di marmo e graniglie di varie dimensioni.

Il pavimento alla genovese

Il pavimento alla genovese nasce sulle impronta di quello alla veneziana, con la differenza che i genovesi utilizzano granuli di marmo finissimi, quasi polverizzati, che consentono di poter ottenere decorazioni sulla superficie più compatte e cromaticamente più uniformi di quelle dei terrazzi alla veneziana.

Il cocciopesto

lnfine, il battuto di cocciopesto, un tipo di pavimento conosciuto e realizzato già in epoca romana, è formato dalla frantumazione di resti di mattoni, coppi e manufatti in terracotta finemente tritati, che conferiscono al cocciopesto la classica colorazione rossiccia.

Graniglia e mosaico: un mix perfetto

La piastrella in graniglia si presta ad essere abbinata a molti altri tipi di pavimentazione tra cui il mosaico. Bellissima la colour palette che caratterizza il pavimento in foto.

Decorazioni con graniglia

La graniglia di marmo permette di effettuare vere e proprie opere d'arte sotto i nostri piedi.

Dettagli geometrici

I pavimenti antichi sono spesso caratterizzati da elaborati disegni geometrici, che ne mantengono inalterato il fascino. La pavimentazione in legno nella foto è stata integrata ed impreziosita con il riuso della greca presente nel pavimento antico in graniglia rimosso.


 


 

I pavimenti antichi siciliani

I pavimenti antichi siciliani sono caratterizzati da due elementi fondamentali: la marna calcarea e quella argillosa, le quali vengono mescolate nelle giuste quantità al fine di ottenere un composto che viene poi modellato ed essiccato ed infine decorato a mano, di solito con tinte blu.

Il cotto

È un pavimento resistente e caldo, poroso, che dona all’ambiente uno stile rustico e un’eleganza senza tempo. Deriva dalla lavorazione e dalla cottura dell’argilla, e, a seconda della composizione cromatica del materiale di partenza, può assumere sfumature di rosso, come nel cotto fiorentino, o toni di giallo, nel cotto spagnolo. È molto versatile e si usa sia per gli interni che gli esterni. Nasce in epoca romana ma viene perfezionato durante il Rinascimento.

In marmo

Sono i pavimenti di pregio per eccellenza, e le venature di questo materiale conferiscono sfumature particolari all’ambiente: molto calde, se il marmo è nei toni del crema, del rosso o del rosa, e più fredde se i blocchi sono azzurri, bianchi o scuri. È un pavimento esteticamente molto elegante, ma molto delicato e richiede particolare delicatezza anche nella pulizia.

Il travertino

Sempre appartenente alla categoria delle pietre naturali come il marmo, Il travertino costituisce una delle più antiche e famose pavimentazioni: veniva infatti utilizzato fin dai tempi dell’antica  Roma. Il travertino è una pietra estremamente elegante dal fascino senza tempo, che contribuisce a rendere esclusivo e raffinato qualunque tipo di ambiente

Non solo rivestimenti

I rivestimenti antichi sono bellissimi non solo sui pavimenti ma anche sulle pareti come ad esempio nel caso di questa testiera da letto.


Discover home inspiration!