Rivestimento Esterno: 15 Esempi per Selezionare Quello più Adatto

Giuseppe Solinas—homify Giuseppe Solinas—homify
Sogimi spa Multi-Family house Brown
Loading admin actions …

Quale materiale è il più adatto per il rivestimento della casa? A questa domanda non esiste, naturalmente una risposta univoca, perché il rivestimento esterno della casa andrà scelto in base a esigenze architettoniche, stilistiche, di esposizione al sole, e anche geografiche, perché il clima del luogo in cui la casa si trova è importante perché da questo dipendono precipitazioni, umidità, temperature a cui l'intera struttura della casa e il rivestimento esterno in particolare saranno esposti. Di tutte queste analisi si occuperanno gli architetti in fase di progetto, in base anche alle richieste dei committenti per quanto riguarda decorazioni, tonalità di colore, materiali preferiti. Di sicuro si può dire che il rivestimento esterno della casa e in particolare quello della facciata deve, indipendentemente dal materiale stesso, avere alcune caratteristiche fondamentali e cioè: la flessibilità da un punto di vista creativo; la durevolezza nel tempo; la resistenza ai raggi UV; la resistenza alle intemperie come pioggia e neve e in generale a condizioni climatiche avverse; una resistenza all'azione del fuoco che deve essere certificata; la facilità di manutenzione e riparabilità in caso di danneggiamenti; delle prestazioni strutturali di ottima affidabilità nel tempo. Queste sono le caratteristiche che un rivestimento esterno dovrebbe avere per essere efficace e durare nel tempo. La flessibilità del materiale diventa importante nel caso in cui il progetto preveda delle facciate con parti curve o aree delle superfici esterne bi-dimensionali. Le condizioni climatiche, come accennato, dal punto di vista della scelta del rivestimento esterno, sono di fondamentale importanza. Se la casa si trova in una zona con condizioni climatiche particolarmente difficili perché particolarmente soggetta alle precipitazioni, il rivestimento deve essere assolutamente resistente all'usura causata dalle intemperie, non deve essere poroso, ma resistente e con un ottimo grado di impermeabilità, resistenza alla corrosione, oltre che ai raggi UV e, se in ambito urbano, all'azione degli agenti inquinanti, che possono contribuire a ridurre le capacità di resistenza e quelle di isolamento dei rivestimenti esterni. In particolare nel caso della facciata di un edificio o di una casa unifamiliare, il rivestimento esterno è direttamente parte insieme a porte, infissi, finiture, balconi, del progetto anche dal punto di vista stilistico ed estetico, perché la matericità del rivestimento contribuisce alla tessitura delle superfici esterne. Gli architetti possono scegliere a seconda delle esigenze architettoniche della costruzione tra diverse tipologie di rivestimenti esterni: rivestimenti di intonaco, rivestimenti di lastre di materiale lapideo, rivestimenti metallici e di lastre di fibrocemento, rivestimenti di legno, rivestimenti di piastrelle e lastrame, lamiere per rivestimenti esterni. Tra questi anche i rivestimenti plastici, che possono essere applicati per dare alle superfici esterne texture differenti liscia, bucciata, spruzzata, gocciata, graffiata. Insieme al legno, la pietra naturale è uno dei rivestimenti considerati più pregiati, che può essere utilizzata, come vedremo in questo Libro delle Idee, anche in combinazione con altri materiali. La pietra infatti è un esempio di materiale di notevole resistenza alle sollecitazioni prodotte dall'esposizione agli agenti atmosferici. Di grande importanza oltre all'attenta progettazione e selezione dei materiali, è la posa dei materiali stessi. Le tecniche possono essere diverse: l'imbottitura, che consiste nell'applicare tra la parete e la lastra una malta in grado di fissare i bordi della lastra con zanche di acciaio murate. Un'altra tecnica molto usata per la posa dei rivestimenti esterni è l'incollaggio, che prevede di fissare le lastre del rivestimento per esterno della casa con malte a base di leganti plastici con camera d'aria che siano resistenti, impermeabili ed elastici. Per saperne di più, non ci resta che andare a vedere nel dettaglio i 15 esempi di rivestimento esterno per poter selezionare quello più adatto. Seguiteci

1. Rivestimento esterno: in legno

Non potevamo non iniziare con questo breve viaggio attraverso 15 esempi di rivestimento esterno dal materiale che, insieme alla pietra, sin dall'antichità ha rappresentato un classico tra i materiali usati per la costruzione di case, il legno. Anche oggi, con speciali trattamenti, il legno è uno dei materiali più adatti al rivestimento esterno della casa, per caratteristiche di resistenza e per la sua naturale bellezza, risulta efficace come rivestimento esterno. Come vediamo in questa immagine, infatti, la fitta trama di linee orizzontali costituita da assi di legno è in grado di introdurre geometrie e ritmo sulle superfici esterne della casa.




2. Rivestimento esterno: pannelli in HPL

Il rivestimento esterno di questa villa privata è stato realizzato con pannelli in HPL, un materiale stratificato di ultima generazione con caratteristiche di resistenza e durabilità che lo rendono un'ottima scelta sia dal punto di vista della protezione della casa, che dal punto di vista estetico grazie alla finitura in versione antracite, che permette di enfatizzare i volumi e la linearità dello stile degli esterni della casa.


3. Rivestimento esterno: in pietra locale

Il rivestimento esterno in pietra locale che vediamo contribuisce all'isolamento ottimale dell'edificio, che è così in grado di rientrare nella classe energetica A, con una protezione ottimale sia nei mesi estivi che in quelli invernali. Lo stile industriale dell'intera struttura risalta sin dalla facciata, lasciando intuire all'interno l'organizzazione razionale e naturale insieme dell'intero progetto.

4. Rivestimento esterno: in legno di larice

Le superfici della facciata sono state isolate attraverso la realizzazione di un cappotto in polistirene e la realizzazione di una struttura a secco per la facciata ventilata con rivestimento esterno in legno di larice che vediamo.

5. Rivestimento esterno: in metallo

Il rivestimento esterno in metallo crea una fitta trama di linee che da ritmo alle superfici esterne, proteggendo l'edificio e caratterizzandolo anche da un punto di vista estetico e stilistico in modo molto forte.

6. Rivestimento esterno: con doghe metalliche

In questo caso il rivestimento esterno della casa è stato realizzato con doghe metalliche con finitura antracite, una soluzione che tiene insieme solidità ed eleganza.


7. Rivestimento esterno: in pietra

Il rivestimento di questa casa è realizzato in pietra, materiale tra i più antichi e utilizzati ancora oggi per le caratteristiche di resistenza e durevolezza, a cui si aggiungono la forza e la varietà stilistica delle superfici porose e ricche di sfumature.



8. Rivestimento esterno: in zinco-titanio

EX SELLERIE intervention Comoglio Architetti Rooms
Comoglio Architetti

EX SELLERIE intervention

Comoglio Architetti

Un progetto architettonico che aveva tra gli obiettivi quello dell'efficienza energetica, ottenuti anche grazie al rivestimento esterno in zinco-titanio della pelle traforata che riveste le grandi superfici finestrate.


9. Rivestimento esterno: in pietra bianca

Un rivestimento esterno di grande impatto quello che vediamo in questa immagine, creato con pietra naturale bianca che forma una tessitura ricca di geometrie, un rivestimento esterno semplice e raffinato, che sfrutta le caratteristiche naturali della pietra sia da un punto di vista della protezione e dell'isolamento, che da un punto di vista estetico.


10. Rivestimento esterno: mix materico

Il mix di materiali differenti che caratterizza il rivestimento esterno della casa che vediamo rappresenta un ottimo esempio di commistione tra materiali antichi come la pietra e il legno e quelli moderni, in una miscela stilisticamente equilibrata.


11. Rivestimento esterno: tessitura materica

Ancora un esempio di come la tessitura materica del rivestimento esterno sia in grado di caratterizzare fortemente tutto il progetto architettonico, unendo le linee nette e razionali dell'architettura moderna con la ricchezza e la varietà materica di materiali come la pietra e il marmo.


12. Rivestimento esterno: pietra e intonaco

Pietra e intonaco si alternano con grande efficacia sulle superfici esterne che rivestono le pareti, con il muro in pietra del camino originario che si fonde perfettamente nel disegno degli esterni della casa.



13. Rivestimento esterno: in travertino

In questa immagine vediamo le superfici rivestite in travertino, ricche di sfumature naturali, per il progetto del padiglione del Messico realizzato in occasione dell'Expo del 2015.

14. Rivestimento esterno: inserti in pietra scura

Sono gli inserti in pietra scura a caratterizzare il rivestimento esterno della casa moderna che vediamo, solida e allo stesso tempo elegante.

15. Rivestimento esterno: tessitura naturale

La naturale bellezza della pietra crea una ricca tessitura che si combina perfettamente con le superfici in intonaco, in una efficace alternanza tra antico e contemporaneo.



Discover home inspiration!