10 Cose da Sapere su Piante per Siepi e Piante da Giardino

Maria Laura Leo Maria Laura Leo
studioSAL_14 Modern pool
Loading admin actions …

Le siepi sono, da sempre, le piante predilette per chi vuole delimitare il proprio giardino, abbellirlo e, soprattutto, proteggerlo da sguardi indiscreti.

Quest'ultima affermazione si concretizza soprattutto nella scelta di piante per siepi alte, che con la loro fitta trama di foglie verdi e la loro altezza piuttosto pronunciata riescono ad assicurare buoni livelli di privacy.

Esistono diversi tipi di piante per siepi che vanno dalle sempreverdi alle più comuni piante da giardino nella loro declinazione di muro verde. In entrambi i casi la bellezza e la praticità si combinano agli effetti benefici che possedere una pianta comporta, primo fra tutti un notevole ricambio di ossigeno.

Ecco alcuni esempi di realizzazioni di siepi con piante sempreverdi e non da cui poter trarre la giusta ispirazione per l'abbellimento del proprio giardino.

1. Piante per siepi alte: il bello della privacy all'aperto

ALFA 5 MINUTI oven with the fire going Alfa Forni Built-in kitchens
Alfa Forni

ALFA 5 MINUTI oven with the fire going

Alfa Forni

Le piante per siepi alte sono, come già detto, le predilette per chi desidera avere un buon livello di privacy anche all'aperto.

Sono solitamente caratterizzate, oltre che da un'altezza tale da proteggere lo spazio outdoor da sguardi indiscreti, anche da trame di foglie particolarmente fitte e, nella quasi totalità dei casi, sono sempreverdi.

Questo genere di siepi è perfetta per delimitare aree in cui solitamente ci si dedica ad accogliere amici e parenti per momenti di convivialità e di condivisione.

È il caso, come nell'esempio mostrato in foto, di una cucina esterna, con tanto di forno a legna, destinata ad essere scenario di feste e banchetti rispetto ai quali si vuole comunque assicurare a se stessi e ai propri ospiti la giusta intimità, senza dover fare tutto sotto lo sguardo di qualche curioso.

2. Siepi e piante da giardino, l'abbinamento più elegante

Le siepi, alte o basse che siano, non sono comunque sufficienti per arredare con gusto ed eleganza un giardino.

A queste, infatti, è sempre bello abbinare una serie di piante da giardino, possibilmente caratterizzate da altezze e stagionalità differenti.

L'altezza diversa, infatti, creerà una scenografia per niente piatta e monotona, giocando molto sulle quote differenti e sulle ombre che ciascun oggetto, proprio in base alle dimensioni, riesce a creare.

Le stagionalità differenziate, invece, permettono di avere una per così dire quota verde durante tutto l'anno.

Optando, infatti, per piante che fioriscono tutte nello stesso periodo, in alcuni mesi dell'anno si potrà osservare un giardino rigoglioso, ma nei restanti mesi lo scenario sarà desolante, privo di fiori colorati o addirittura di foglie vive.

L'aiuto di un esperto, in questo caso, può essere molto utile.

3. Siepi e piante da giardino: non solo privacy

Abbiamo parlato della capacità delle siepi e delle piante da giardino, soprattutto se di una certa altezza, di garantire riservatezza e privacy, ma le loro funzioni non si esauriscono certamente a questo.

Le piante, infatti, sono delle ottime barriere per rumori e smog, caratteristica molto importante soprattutto in ambiente urbano, oltre a fungere perfettamente da frangivento nelle zone periferiche e rurali più esposte ad agenti atmosferici.

Le loro foglie, infatti, riescono a trattenere le particelle di anidride carbonica rilasciando ossigeno e depurando l'aria grazie alle loro stesse funzioni vitali. Più una trama vegetale è fitta meno rumori riusciranno a passare e, ovviamente effettuando scelte appropriate in termini di specie, il vento non sarà un problema se si opterà per l'opportuna barriera verde.

4. Piante per siepi da giardino: non solo recinzioni

Quando si pensa alle piante per siepi, soprattutto alle piante per siepi alte, si associa automaticamente questo elemento alla recinzione del giardino.

In realtà molto spesso le piante, al pari dei tramezzi di una casa, non sono altro che degli oggetti che aiutano a separare e definire le varie aree funzionali dello spazio outdoor.

Ne deriva che le piante sempreverdi, specie predilette per questo genere di utilizzo per la loro capacità di rimanere sempre rigogliose, siano sfruttate come divisori a cielo aperto, proprio come nell'esempio che osserviamo.

Le siepi, infatti, identificano un'area conversazione, a sua volta suddivisa in diverse zone funzionali corrispondenti ad altrettanti pergolati posizionati sull'erba.

5. Siepi e vantaggi in estate: ombra e freschezza

Le piante da giardino e le siepi sono molto comode soprattutto nel periodo estivo, quando la loro ombra e la freschezza sprigionata dalle loro foglie assicura un buon livello di comfort termico a chi vive il giardino.

Questa caratteristica rende le piante per siepi particolarmente ricercate per bordure di vialetti e camminamenti, oltre che per recinzioni e decorazioni di spazi outdoor.

I passaggio pedonali, infatti, sono un punto debole dei giardini nel periodo estivo, quando è necessario attraversare a piedi zone calde e, senza le giuste soluzioni, estremamente soleggiate.

Le piante per siepi alte, ancor più di quelle basse, invece, assicurano ombra e freschezza, rendendo piacevole anche la più lunga delle passeggiate estive.

6. Piante per siepi: le forme più varie

Viene spontaneo, quando si parla di piante per siepi, pensare a quelle sculture verdi viste tante volte nei più lussuosi giardini all'italiana d'epoca.

Ancora oggi, sebbene si protenda per stili molto più semplici e geometrici, è possibile adornare il proprio giardino optando per una piccola opera d'arte fatta di rami e foglie.

Le siepi, infatti, possono essere modellate quasi come il marmo, dando vita alle forme e alle composizioni più varie per rendere unico e inimitabile il proprio spazio outdoor.

Si tratta di una scelta che, contrariamente alle considerazioni fatte finora, si rivolge più all'aspetto estetico che a quello pratico, perchè questo genere di piante da giardino hanno più che altro la funzione di abbellirlo e non di favorirne l'utilizzo.

Nonostante questo nulla vieta di seguire parallelamente le due strade, scegliendo alcune specie per motivi pratici e altre per dare un tocco di originalità all'area verde.

7. Siepi e pergolati: spazi chiusi ma aperti

Uno degli elementi più utilizzati per arredare l'ambiente outdoor è la pergola, nelle sue varianti più o meno al passo coi tempi e rispettose dell'ambiente.

Le pergole, che per natura si configurano come spazi aperti con l'unica eccezione della copertura, realizzata per velare la luce del sole, possono tranquillamente diventare degli spazi semichiusi con il supporto delle piante da siepi.

Se si opta per sempreverdi sufficientemente alti da raggiungere il livello della copertura della pensilina il risultato sarà, come si osserva nella foto, un piccolo spazio chiuso all'aperto.

Si definirà un'oasi in cui ombra e freschezza si combinano in uno scenario che vede la natura come protagonista quasi assoluta. Il verde abbraccia chi si rilassa in quello spazio mentre la luce del sole si insinua a fatica tra una foglia e l'altra, tra un elemento e l'altro della copertura.

La zona così creata è perfetta per le calde giornate estive, ma è ideale anche per il relax pomeridiano o per una romantica serata passata sotto le stelle in un ambiente intimo e confortevole.

8. Piante per siepi: quali scegliere?

Tralasciando per un attimo l'aspetto estetico e quello funzionale relativo alla definizione degli spazi del giardino, quello che sicuramente ci si chiederà a questo punto è: quali piante per siepi è meglio scegliere? È preferibile optare per piante sempreverdi o per semplici piante da giardino?

L'unico infallibile metodo per la scelta è quello di farsi guidare dalle caratteristiche climatiche del luogo in cui la siepe sarà collocata. Solo così, infatti, si potrà essere certi di avere sempre un giardino rigoglioso, seppur con la necessità di curarlo costantemente.

Sicuramente, per limitare l'impegno e la pulizia di foglie secche, le specie più preferite per le siepi sono i sempreverdi come l'alloro, il bosso, il ligustro e la piaracanta, nonchè la sempreverde per eccellenza, l'edera.

Ognuna di queste piante ha caratteristiche ben definite e si presta a utilizzi precisi legati alla sua natura. Il bosso, per esempio, è utile per delimitare aiuole fiorite, l'edera per nascondere le pareti sotto un manto verde, e così via.

Prima di scegliere è sempre preferibile informarsi sulle proprietà fisiche, relative al clima, e dimensionali delle piante, così da progettare con consapevolezza e sicurezza.

9. Siepi, prato e non solo: alleati per il giardino

Se le siepi sono molto utili per identificare in maniera naturale i confini dello spazio aperto e le sue aree funzionali, non bisogna mai dimenticare che il prato ne definisce l'ampiezza in superficie.

È come, facendo un paragone con l'architettura, se le siepi fossero le mura di una casa e il prato il pavimento. Nessuno dei due può esistere se non esiste l'altro.

Ne deriva che, al pari delle piante da giardino e delle siepi, anche il prato necessiti di cura tanto nella scelta della tipologia di erba da seminare quanto nella sua cura.

Ci sono, poi, altri elementi architettonici che arredano e completano il giardino. Si tratta di vialetti per il camminamento, muretti, a secco e non, di recinzione, piccole costruzioni coperte per definire aree d'ombra o zone conversazione.

Tutto concorre a dare un'immagine armonica ed elegante di un giardino per studiato e altrettanto ben progettato.

10. Siepi e terrazzi: ecco l'escamotage

Se non si possiede un giardino, ma solo un terrazzo, e si desidera comunque creare una bella barriera verde per ornamento e per praticità, una soluzione può essere rappresentata dalle piante di dimensioni più piccole posizionate in maniera affiancata e lineare, come a voler creare, appunto, una siepe.

Le siepi, infatti, vivono meglio direttamente nel terreno e tendono a soffrire se posizionate in vaso. Ne consegue che, per avere un buon risultato, è preferibile orientarsi verso piantine di dimensioni minori che, nella composizione, creano comunque l'effetto barriera verde.

Ecco un esempio, in cui le piante sono posizionate in fioriere geometriche come a voler ricreare l'aspetto di un recinto, anche se su un terrazzo in quota.


Discover home inspiration!