Ristrutturazione Appartamenti in Chiave Feng Shui | homify

Ristrutturazione Appartamenti in Chiave Feng Shui

Federica Bruno—homify Federica Bruno—homify
Studio di Architettura, Interni e Design Feng Shui Eclectic style living room
Loading admin actions …

La disciplina che regola la disposizione di arredi ed elementi in base a dei principi precisi, che consentono il corretto fluire del Ch’i, ovvero del respiro vitale: stiamo parlando del Feng Shui. Il Feng Shui ha acquisito sempre maggiore importanza negli ultimi anni. Molte le persone che scelgono di ristrutturare la propria abitazione prestando attenzione alle regole che disciplinano questa scienza. In questo Libro delle Idee andremo a scoprire cinque progetti di ristrutturazione Feng Shui, seguiti dallo Studio di Architettura Interni e Design. Valuteremo il lavoro degli esperti, scoprendo alcuni interessanti dettagli che ne caratterizzano l’operato.

1. Il benessere prima di tutto

Per questo progetto di ristrutturazione Feng Shui, lo Studio di Architettura Interni e Design ha sviluppato una nuova organizzazione degli spazi, a partire dal soggiorno. L’obiettivo principale, sul quale è improntato tutto il progetto, è il benessere: per questo gli esperti hanno scelto materiali tipici della bioarchitettura, quali laterizi traspiranti, parquet trattato con vernici non coprenti e intonaci di calce. Questi dettagli consentono sia il libero fluire del Ch’i che di ottenere un notevole risparmio energetico, abbattendo l’umidità interna alla casa. 

2. Materassi ortopedici

Per la camera da letto gli architetti hanno scelto un materasso ortopedico in lattice, per le sue capacità di resistenza all’usura. Sia la camera matrimoniale che quella del bambino sono state dotate di un letto a scomparsa, grazie al quale è possibile ottimizzare egregiamente gli spazi.

3. Seduta studio ergonomica

Ristrutturare prestando fede ai principi del Feng Shui vuol dire anche valutare ogni minimo dettaglio d’arredo. Per questo secondo progetto, ad esempio, gli architetti hanno combinato complementi confortevoli, in grado di garantire massimo benessere ai fruitori e un ottimo fluire del Ch’i. La seduta ergonomica è pensata per un bambino, per accompagnare la sua spina dorsale in crescita durante le ore di studio.

4. L’importanza delle piante

Oltre a valutare l’allineamento di porte, finestre e la disposizione degli elementi d’arredo, il Feng Shui permette di migliorare la presenza del respiro vitale anche mediante l’inserimento di piante.

Come vediamo in questa foto, anche le piante diventano un elemento d’arredo fondamentale, poiché, posizionate d’avanti alla finestra, ravvivano la presenza del Ch’i. Non bisogna lasciare che si secchino, per evitare che si diffonda la sha, l’energia negativa. 

5. Porte e finestre allineate

Lo Studio di Architettura Interni e Design ha seguito progetti di ristrutturazione in chiave Feng Shui in Svizzera e a Milano. Questo terzo progetto mostra egregiamente le modalità di applicazione di uno dei principi chiave di questa disciplina: la necessità di allineare le aperture, quindi porte e finestre, per consentire il libero fluire del Ch’i. Per le finestre sono state scelte tende leggere, che proteggono l’intimità degli ambienti. Grazie all’illuminazione artificiale, inoltre, anche il Ch’i della luce è ben distribuito.

6. Pianta regolare per la cucina

La pianta di questa cucina è abbastanza regolare. Siccome la porta d’ingresso non è allineata con quella della cucina, e l’illuminazione consente di seguire un percorso semplice e non tortuoso, il Ch’i può fluire armonicamente e senza intoppi. Sia l’illuminazione che la ventilazione rendono questo ambiente piacevole e positivo da vivere. 

7. Una porta di separazione

Per questo quarto progetto, lo Studio di Architettura Interni e Design ha scelto una soluzione originale e allo stesso tempo interessante per separare l’ambiente cucina dal living. Una porta in vetro opaco, che consente di fornire intimità a entrambe gli ambienti: un dettaglio che rispetta tutte le prerogative del Feng Shui. La porta e i mobili sono disposti in modo che possano permettere il libero fluire del Ch’i.

8. Diminuzione progressiva della luce

La camera da letto ci accoglie nelle fasi più vulnerabili della giornata: quando, cioè, stiamo riposando o dormento. Per questo l’arredo di una camera da letto deve essere, oltre che ben disposto, anche essenziale. Il tatami inserito in questa camera matrimoniale è accompagnato da due abat-jour, situate lungo il muro che ospita la testata. Le lampade permettono di diminuire progressivamente la luce, accompagnando con maggiore dolcezza la persona verso la fase del sonno.

9. La luminosità e l’eleganza del bianco

L’ultimo progetto che andremo a scoprire, una ristrutturazione in chiave Feng Shui a Milano, dimostra perfettamente quanto un colore elegante come il bianco possa rappresentare il perfetto veicolo per la rifrazione della luce. Il bianco amplifica la luminosità e regala candore a ogni spazio, in particolare se scelto per il bagno.

10. Tra classicità e tecnologia

Una casa ristrutturata secondo i principi del Feng Shui non deve essere caratterizzata solo da un’armonica disposizione di porte, finestre e arredi: è importante, infatti, garantire il massimo benessere ai suoi abitanti. Gli architetti, in quest’ottica, hanno realizzato una zona relax nella quale è possibile usufruire dei dispositivi digitali quali hi-fi, tv e attrezzature tecnologiche per ascoltare la musica. Accanto a questi dispositivi, una classicità rassicurante rappresentata dal comò a quattro cassetti d’antiquariato.


Discover home inspiration!