Come arredare casa partendo da zero

Anna Francioni—homify Anna Francioni—homify
Andrea Gaio Design Modern kitchen
Loading admin actions …

La casa dei nostri sogni: l'abbiamo immaginata e cercata a lungo finalmente l'abbiamo trovata, ora non ci resta che pensare all'arredamento! Ma come arredare casa da zero? Scopriamolo insieme in questa nuova mini guida firmata homify: dallo studio del progetto alla scelta dei dettagli, ecco tutti i passi principali da tenere a mente per trasformare la nostra nuova casa nella casa che abbiamo sempre sognato.

1. Prendiamo le misure ed esaminiamo con attenzione gli spazi

Il primo passo da eseguire quando si deve arredare una casa da zero  è quello di prendere le misure ed esaminare con attenzione gli spazi a disposizione. Potrà sembrare un consiglio banale e forse inutile, perché chissà quante volte avremo visto prima di acquistarla o decidere di prenderla in affitto. E poi perché siamo in possesso di una planimetria in cui sono indicate tutte le misure. Ma non è la stessa cosa: ora dobbiamo focalizzarci sui diversi ambienti, rilevando per ciascuno dati specifici come per esempio l’ingombro dei caloriferi o la profondità di eventuali nicchie e provando a immaginare come vorremmo organizzare ogni spazio.

Il consiglio pratico: muniamoci di carta e penna e per ciascuna stanza della casa annotiamo i fattori “pro”  e quelli “contro”, come per esempio la luminosità, piuttosto che una forma luna e stretta o il pavimento poco attraente. Questo piccolo esercizio ci sarà utile nei passi successivi per ricordarci quali caratteristiche dovremo esaltare e quali invece cercare di modificare o celare attraverso l’arredamento.

2. Realizziamo diversi progetti

Una volta che avremo rilevato tutte le misure e bene chiaro cosa valorizzare o nascondere, potremo stendere un mini progetto della disposizione gli elementi. Procuriamoci diverse copie della planimetria della casa e schizziamo diverse alternative. In questa fase in cui dobbiamo ancora scegliere i mobili non serve essere precisi: indichiamo solamente dove vorremmo disporre i vari elementi d’arredo di ogni stanza. Potremmo prendere spunto dalle proposte pubblicate dai nostri esperti e fare diverse prove, scartando via via quelle che meno ci convincono, fino ad arrivare a quella che sembra rispondere meglio ai nostri desideri.

Il consiglio pratico: in rete è possibile trovare e scaricare gratis programmi di progettazione che permettono  di inserire anche l’arredamento, visualizzando il risultato in 3d.

3. Scegliamo la cucina

Quando avremo deciso come organizzare gli ambienti, potremo incominciare a visitare i negozi di arredamento e consultare i cataloghi online: nella sezione di homify dedicata ai mobili potremo di certo trovare molti indirizzi utili.

L’ambiente che solitamente va scelto per primo e con maggior attenzione è la cucina, vero fulcro della vita in famiglia. Per fare la scelta più adatta alle nostre esigenze potrà inoltre esserci d’aiuto tenere in considerazione questi punti:

- qual è il nostro budget massimo?

- quale stile amiamo di più?

- quanto spazio per la dispensa e il magazzino abbiamo bisogno?

- quante persone lavorano abitualmente in cucina? Lavorano tutte insieme?

In questo modo avremo le idee più chiare riguardo alla tipologia di arredo da scegliere

4. Arrediamo il soggiorno con l'essenziale

Se per la cucina è bene essere piuttosto esigenti, non servirà invece avere fretta per il soggiorno. Questa è infatti una stanza che va costruita nel tempo, assecondando le nostre passioni e le nostre piccole abitudini. Gli unici elementi essenziali sono il divano e il mobile della Tv: gli altri potranno arrivare poi con comodo.

5. Creiamo un comodo nido in camera da letto

Anche per la camera da letto non serviranno tanti mobili: l’importante sarà poter contare su letto e guardaroba. Per i comodini possiamo aspettare di trovare il modello che davvero ci convince. E se sogniamo la cabina armadio ma al momento non abbiamo tempo e risorse, potremo utilizzare delle semplici rastrelliere appendiabiti, in attesa di realizzare la struttura vera e propria.

6. Dotiamo il bagno di mobili pratici e funzionali

L’ultima stanza a cui pensare è il bagno: per questo ambiente puntiamo su mobili pratici, che possano aiutarci a mantenere tutto in ordine.

​8. Aggiungiamo qualche dettaglio

E come ultimo tocco, aggiungiamo qualche dettaglio, come per esempio tende e tappeti. Nulla di esagerato, avremo poi tutto il tempo per scegliere secondo il nostro gusto: per ora giusto un tocco di colore per rendere gli ambienti più accoglienti e darci sentire subito a casa.


Discover home inspiration!